La Musica

La Pittura

Il 12 maggio 2019 alle ore 16 il Convitto, con la promozione e l’assistenza dell’Associazione Amici del Maria Luigia, ha ospitato la visita di un gruppo di turisti provenienti da Bologna, accompagnati da una guida di una cooperativa di Parma. La visita è stata incentrata sul Teatro della Duchessa.
Il Teatro del Convitto, chiuso per restauri e messa in sicurezza dal 2006, è stato ufficialmente riaperto a fine ottobre 2018 e ha così ospitato performances dei convittori, concerti, conferenze, spettacoli, presentazioni di libri ed altri eventi culturali.
I turisti, nel contesto storico delle vicende del Palazzo dell’Arena, hanno potuto ammirare sui lati del plafond, le allegorie in ovali a cameo raffiguranti le Arti Maggiori (Architettura, Musica, Pittura e Poesia), le finte nicchie dei muri perimetrali della balconata con busti monocromi di personaggi illustri come Vittorio Bottego, Cesare Beccaria e Gian Domenico Romagnosi.
Il sipario originale raffigurante il Maestro che conduce il discepolo ad un tempio neoclassico, allegoria della Fama, e le architetture prospettiche che ornano i lati del palcoscenico hanno suscitato l’interesse dei visitatori.
L’Associazione Amici del Maria Luigia, anche e soprattutto in prospettiva di Parma 2020, capitale italiana della cultura, si è impegnata e si impegnerà per permettere visite guidate ai tesori storico-architettonici del Convitto.